INFORMATIVA TARES ANNO 2013

            Scarica : Copia Deliberazione Consiglio Comunale     

A decorrere dal 1 gennaio 2013 sono soppressi tutti i vigenti prelievi relativi alla gestione dei rifiuti urbani (TARSU) ed è istituito in tutti i Comuni del territorio nazionale il tributo comunale sui rifiuti e sui servizi denominato TARES.

RIFERIMENTI NORMATIVI

•          Decreto Legge 6 dicembre 2011, n. 201 (convertito con Legge 22 dicembre 2011 n. 214), Art. 14 "Istituzione del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi.

•          Decreto Legge n. 35 del 8 aprile 2013.

PRINCIPALI NOVITA’

•          Copertura del 100% dei costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani ed assimilati avviati allo smaltimento.

•          Maggiorazione per i costi dei servizi Indivisibili: tale maggiorazione pari ad C 0,30 per metro quadrato é riservata allo Stato ed è versata in un' unica soluzione unitamente all'ultima rata del tributo .

•          La scadenza ed il numero delle rate di versamento del tributo sono stabilite dal Comune con propria deliberazione adottata, anche nelle more della regolamentazione comunale del nuovo tributo e pubblicata anche sul sito web istituzionale, almeno trenta giorni prima dalla data del versamento.

•       Rate di acconto: ai fini del versamento delle prime due rate del tributo, e comunque ad eccezione dell' ultima rata dello stesso, i comuni possono inviare ai contribuenti i modelli di pagamento precompilati già predisposti per il pagamento della TARSU.

•          La rata a saldo verra’ calcolata sulla base delle tariffe Tares approvate dal comune alla quale saranno scomputati gli importi versati in acconto.

  

PRESUPPOSTO E SOGGETTI PASSIVI

 

•          Il tributo è dovuto da chiunque possieda, occupi o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte a qualunque uso adibite, suscettibili di produrre rifiuti.

•          Il tributo é dovuto da coloro che occupano o detengono i locali o le aree tassate, con vincolo di solidarietà tra i componenti del nucleo familiare o tra coloro che usano in comune i locali o le aree.

 

SUPERFICIE IMPONIBILE

•          La superficie delle unità immobiliari a destinazione ordinaria iscritte o iscrivibili nel catasto edilizio urbano assoggettabile al tributo, è costituita da quella calpestabile  (comunque non inferiore all’ 80% della superficie catastale) dei locali e delle aree suscettibili di produrre rifiuti urbani ed assimilati.

•          Ai fini dell'applicazione del tributo si considerano le superfici dichiarate o accertate ai fini della Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani di cui al decreto legislativo 13 novembre 1993, n° 507 (TARSU).

 

TERMINI E MODALITA’ DI VERSAMENTO

 

•          1^ RATA "acconto TARES": scadenza 15 NOVEMBRE 2013.

•          2^ RATA "acconto TARES": scadenza 15 DICEMBRE 2013.

•          3^ RATA "saldo": scadenza 15 GENNAIO 2014.

La rata a saldo verrà calcolata sulla base dell' importo annuo dovuto a titolo di TARES (le tariffe saranno stabilite con apposita delibera Comunale) dalla quale verranno scomputati i pagamenti effettuati attraverso le rate di acconto.

 

AVVISO AI CONTRIBUENTI

 

Si avvisano i contribuenti che è possibile presentare la denuncia di nuove iscrizioni, variazioni, o cessazione dell’utenza con le seguenti modalità:

·        All’ufficio protocollo del Comune, in via Serpi s.n., tutti i giorni dalle ore 8,00 alle ore 14,00.

·        Spedizione postale con raccomandata A/R al Comune di San Fratello –Ufficio Tributi- via Serpi s.n., cap. 98075.

·        Via fax. n. 0941/799714.

 

Gli utenti possono rivolgersi, per qualsiasi informazione, all’Ufficio Tributi del Comune di San Fratello.

                                                                

                                                                  

Allegato: Delibera C.C. n. 15 del 13 luglio 2013.